NÀNÁ, LA MATRIARCA

 

Madre austera che conosce le sorprese della vita e i misteri della morte. Matriarca che non si illude, non teme il dolore, perché già ha vissuto per vincerlo. E’ la donna saggia che guarda le cose con la distanza degli anni. Sa l’inizio, conosce il finale.

Nàná governa i pantani di acqua salata e di acqua ferma. È’ la Signora del fango che dà origine alla vita e da forma alla morte.

Vecchia Signora, Nàná è uccello notturno che vola sulle cime degli alberi, imponendo rispetto ovunque vada, ovunque si posi.

Lei è la saggezza dolente di chi ha vissuto molto. E’ la certezza, di chi conosce la forza del tempo.

Dell’acqua fa il suo elemento. Dell’ ìbírí, il suo strumento. Utero, culla della vita. L’inizio della giornata, che la madre paziente, prepara per quelli che verranno. Alla fine del destino, lì c’è lei, Nàná, per nuovamente supportare, accogliere, preparare ad una nuova tappa.

Esiste da prima del ferro. Di lei non si fanno utensili. Nàná ha il suo proprio modo, ha le sue particolarità.

In Okuni, in Dassa Zumé, da migliaia di anni, inizia il suo culto. Ma la forza della matriarca prende altre terre. Prende forza con gli Yoruba. Prende figli, in Brasile.

In modo che la vita permanga, la Grande Madre deve sempre essere salutata:“Sàlúgbá!” (Vieni in nostro aiuto!) Nàná, la poderosa Madre Ancestrale!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.